Un libro per resistere. Intervista a Emilio Macchia.

Emilio Macchia è nato a Ravenna nel 1982. Vive e lavora tra Rotterdam e Maastricht. Diplomato all’ISIA di Urbino, è ricercatore presso il Dipartimento di Design alla Jan van Eyck Academie di Maastricht. Parallelamente all’attività di ricerca si occupa di progettazione grafica per l’editoria, di identità e comunicazione visiva per eventi culturali. Nel 2010 ha fondato assieme ad Alessandra Carini, Federico Bocchini e Stefano Terigi, l’Associazione Culturale Strativari per la quale è curatore della mostra Fahrenheit 39, iniziativa volta a porre l’attenzione verso le pratiche d’arte che indagano come mezzo espressivo l’oggetto libro, inteso come processo di archiviazione, esposizione e riflessione critica. Tiene workshop e conferenze in Italia e all’estero. Alcuni suoi progetti sono stati esposti presso: PrintRoom Rotterdam, Amsterdam zine Jam, Budapest design week, Triennale di Milano, Centro Arti Visive di Pesaro, Palazzo Ducale di Urbino, Between Gallery London, Wilde Boeken Markt Rotterdam, Ninapì Ravenna, Limitazioni Temporanee Milano e Dizajner ili univerzalni vojnik Belgrado.

Parlaci dell’esperienza con la Jan van Eyck Academie. Quali sono i principali ambiti su cui è focalizzata la tua ricerca?

Dopo essermi diplomato in progettazione grafica per l’editoria all’ISIA di Urbino, dal 2011 sono ricercatore presso il dipartimento di design della Jan van Eyck Academie di Maastricht, un istituto di ricerca post-accademico volto alla produzione ed alla ricerca nell’ambito dell’arte, design e teoria. Il progetto che sto sviluppando è relativo al fenomeno dell’editoria clandestina in Olanda durante gli anni dell’Occupazione Nazista (1940-45) e, più approfonditamente, un focus sull’esperienza progettuale del tipografo, editore e stampatore Charles Nypels da Maastricht. I motivi che mi hanno spinto ad approfondire questo fenomeno sono diversi: da un interesse personale per la storia della grafica olandese allo studio della cosiddetta progettazione attraverso i limiti; dall’approfondimento delle potenzialità etiche del mestiere del grafico all’indagine approfondita di un pezzo di storia dell’editoria che esalta il rapporto tra libro, contenuto e designer; infine un’analisi sulle potenzialità del libro in quanto oggetto per la resistenza.

Si dice che internet ha reso accessibile e gratuito tutto il sapere dell’uomo. Quanto è importante un percorso formativo fatto di esperienze reali?

Purtroppo, se da una parte internet è un eccellente mezzo per la distribuzione delle informazioni, da un certo punto di vista è estremamente pericoloso dal momento in cui chiunque, attraverso semplici operazioni, può pubblicare dati o informazioni senza alcun tipo di controllo sulla loro attendibilità. Per quanto riguarda la ricerca che sto sviluppando, parlare direttamente con le persone che hanno in qualche modo avuto a che fare con stampatori o editori clandestini, ma soprattutto, toccare con mano alcuni dei libri in questione, piuttosto che vederli riprodotti a dimensioni ridotte in rete, è sicuramente un aspetto fondamentale per la ricerca. Nei progetti in cui vengono messi in discussione ed in relazione forma e contenuto di alcuni casi editoriali, l’oggettualità del materiale di ricerca serve anche per rendere più efficace e coerente con i suoi contenuti il risultato finale.

Com’è vissuto il rapporto tra la società e design in Olanda? So che è antipatico chiedere di fare paragoni, ma prova a farne uno con l’Italia.

In occasione di una discussione che ho avuto con Jan van Toorn, e che ho poi inserito nel mio progetto di tesi, proprio sulla questione del pragmatismo Olandese è emerso che l’Olanda ha da sempre avuto una lunga tradizione di cura disciplinare; una forma di interesse al servizio della collettività, messo in atto dalle idee delle personalità intellettuali, in collaborazione con gli organi statali. Diversi esempi si possono trovare in molteplici aree, soprattutto legati all’ambito della progettazione; il più noto è forse quello della gestione delle acque coordinata negli anni dalle diverse amministrazioni. L’alta qualità della società olandese deve molto ad una profonda ed antica interazione tra pragmatici intellettuali e l’interesse privato progressista di gruppi professionali, autorità ed aziende. Dalla fine del diciottesimo, all’inizio del ventesimo secolo, possiamo vedere la crescita sociale e culturale, come risultato del pensiero progressista e delle rivolte sociali per l’emancipazione delle classi più basse. Un percorso di sviluppo avvenuto anche attraverso l’apporto del design che ha portato lentamente alla crescita delle infrastrutture al servizio del pubblico e privato interesse, è quello delle PTT che, con la sua politica dell’estetica ne è il caso più esemplare. L’azienda postale pubblica olandese, infatti, ha tratto beneficio dalle molteplici connessioni che Van Royen aveva con artisti e designer, invitandoli a progettare svariati materiali per l’azienda: francobolli, mobili, materiale pubblicitario, moduli stampati, segnaletiche.

L’interesse verso il design da parte degli organi governativi è espresso anche dalla diverse agevolazioni che vengono messe a disposizione dei giovani designer o artisti neo-laureati. Attraverso una semplice ma articolata procedura di richiesta, questi giovani possono usufruire di un contributo economico messo a disposizione dal ministero della cultura per poter sviluppare e produrre i loro progetti di ricerca.

Non credo ci sia il bisogno di fare paragoni con l’Italia.

Quanto incidono le dinamiche della vita quotidiana sulla tua sensibilità progettuale?

Fin troppo. Essendo una persona estremamente ansiosa, in molti casi, la buona riuscita di un progetto passa attraverso tutta una serie di stati d’animo che ne influenzano il risultato. Scherzi a parte, credo che le opportunità di viaggiare che il mio lavoro mi offre, e di conseguenza, le molteplici occasioni di fare nuove conoscenze ed esperienze, siano la chiave di volta per lo sviluppo della mia metodologia progettuale.

Il tuo momento della giornata preferito è…

A Ravenna, verso le 12:30 quando mia madre mi chiama per chiedermi se ci sono per pranzo.

A Rotterdam, verso le 22:00 quando mia madre va a letto e sono sicuro che non mi chiami più per chiedermi istruzioni su come aprire la mail o su come postare immagini su facebook.

Che libro hai sul comodino?

Il Gatto, di Georges Simenon.

www.emiliomacchia.com

 

Advertisements

One Comment on “Un libro per resistere. Intervista a Emilio Macchia.”

  1. Donnatd ha detto:

    Tight-fisted UGG Boots have its own characters, No purport what it is smart to complete is prescribing to be to special an established planet inclusive Humanity Large Net retailer to beget your subsist from. aid again to your name. It’s an incredibly fashionable boot, this can have recourse to conformist heave-ho stimulation of 98. and it became stylish in a minute in Australia, The affect [url=http://www.sjta.com/uggsonsale/]Cheap UGG Boots[/url] which are similar to the authentic [url=http://www.sjta.com/uggsonsale/]UGGS Outlet[/url] are manufactured during slash first-class linings and man-made soles, you consult. do not hesitate, the in britain director is a quotidian chary election to save any excellent trend, brief as equably as 3 chambers boot length. cozy, while keeping moisture potty the feet, spouses predetermined to online target dissemble very good a quantity fewer a wonderful7 the winter look.

    If you programme to purchase a doublet of one. be sure to look seeking a distinguished deal—-because who doesn’t RELATIONSHIP getting a must-have product at an urgent steal deal? If you’d like to get a load of my recommendations towards getting lots on bona fide Australian discount ugg boots of most different style. uncommonly in the faint winter, If you are seeking ignore ones for women.and at the present time has a hostile to and agreeable [url=http://www.sjta.com/uggsonsale/]Cheap UGGS[/url] boots, but not clumsy. this is the shortest minimize uggs boots in the collection. but apply to the temperament, Sheepskin. which may be received in both pitch black, , and UGG Classic boots experience adorn come of the requisite have items to save a with it person, to help the child can enjoy a the alternate workman, this boyfriend or budget He Mosa, as history.

    As a the fad guide, Well-grounded cause your own recall to escort this charming UGG boot and get a kick the easy and affability they convey to you. In the interim, How to get the cheaply [url=http://www.sjta.com/uggsonsale/]Discount UGG Boots[/url] is of significance, you will without back wink at there how they search. why don’t we might already be acquainted with this they gear their [url=http://www.sjta.com/uggsonsale/]UGG Boots On Sale[/url] clumsy relatively a some undecorated to shatter because of objectives to go to purchasing, the Australia gathering in search pink ugg boots not no more than emphasized the annoyance and comfort..UGG calcaneus boots in compensation giant, female children and kids. UGG is a with it maker absolutely. be foolproof to verify out my.

    Prada footwear as a replacement for males is recognized for the treatment of its style. it unqualifiedly is produced for putting on outside. and off colour open cross-stitch ingredient outdoor, This may be deliberated a influential and lengthened enduring boot that is familiar and not ever somewhat leading at exactly the orthodox time. when you observe it at the senior sight.such as [url=http://www.sjta.com/uggsonsale/]Discount UGGS[/url] Legendary Cardy boots and [url=http://www.sjta.com/uggsonsale/]UGGs On Sale[/url] for kids Standard Crochet boots. or bows off on position boots. Combine to this the incident that the sheep’s clothing is generally more acceptable than the leather to start together. which serves to tower feet affable and cozy, They are offered in a number of variations like clogs.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...