A proposito del design generativo.

Alessandro Tartaglia è nato a Foggia nel 1983. Nel 2006 fonda FF3300, una rivista bilingue, indipendente e gratuita, che nel 2008 diventa uno studio di design della comunicazione. Diplomato presso l’ISIA di Urbino, è stato docente di design della comunicazione presso il Politecnico di Bari, e visiting teacher presso la facoltà di design de La Sapienza di Roma e la facoltà di scienze politiche dell’ateneo di Bari. Ha tenuto workshop e conferenze a Ipazia, Zoe, Armilla, e Ersilia. Alcuni suoi progetti sono stati esposti a Milano, Mosca, Budapest e Pechino. Studia costantemente il Design generativo, la Teoria delle Reti e le Strategie di Storytelling.

Cosa è esattamente il design generativo?

Il design generativo è un approccio, o una metodologia di lavoro, che pone al centro dell’attività progettuali la procedura piuttosto che la struttura. Intendo dire che invece che progettare strutture, che siano linguistiche, visive, architettoniche o quant’altro, il design generativo si concentra sulla creazione e regolamentazione dei processi che genereranno quelle (ed altre, eventualmente) “strutture”. Se le regole, o gli algoritmi, di composizione vengono costruiti secondo dinamiche “parametriche”, abbiamo la possibilità di avere risultati variabili, eppure sempre coerenti e/o riconoscibili. (pensiamo alla fiamma, che pur vibrando, muovendosi, cambiando la sua forma, resta sempre riconoscibile).

Quando e come nasce? 

Non saprei, la prima volta che io ne ho sentito parlare fu nel 2001/2002 da Giovanni Lussu e Luciano Perondi durante una lezione di typedesign. Credo che esempi di questo genere di metodologie siano molteplici nella storia di questa giovane professione. Sicuramente, però, l’ausilio di tecniche informatiche e di tecnologie digitali, consente una più vasta diffusione di tali metodologie, oggi.

Quali sono gli eventi e i fenomeni del mondo contemporaneo che portano a forme di ricerca di questo genere?

Io personalmente ci sono arrivato tramite la lettura di Calvino, l’OULIPO, Fluxus, e attraverso gli insegnamenti di Lussu, Perondi e Sonnoli, oltre ad una mia personale curiosità per la programmazione. Non credo che il percorso sia uguale per tutti, ma sicuramente ci sono diversi “link” che oggi ci spingono in questa direzione, basti pensare al concetto di “relatività”, o alla teoria delle reti.

Quali sono stati e quali sono tutt’ora i lavori che mettono in pratica e illustrano visivamente il design generativo?

Posso dirti che io ho studiato a lungo i progetti del Walker Art Center, dei caratteri per le città gemelle di Minneapolis e St. Paul, il progetto Todaysart di Lust, ma anche cose più italiane, come Orthotype di Bravi. Tutto questo senza dimenticare che ci sono molti che come noi ff3300 stanno attualmente sperimentando linguaggi e metodologie progettuali di questo tipo.

L’intento è quello di sviluppare una rete di collaborazione e ricerca tra varie realtà? Se si attraverso quali canali?

FF3300 è sempre stata una piattaforma per la costruzione di relazioni di questo genere, crediamo che oggi non si possa concepire più il lavoro “dipendente” a causa delle leggi italiane, e quindi ci adeguiamo, cercando di costruire un nuovo paradigma del lavoro, reticolare, dinamico e liquido. Sicuramente ci vuole più coraggio e una bella dose di follia, perché gli scenari mutano costantemente, ma la qualità è il fattore determinante di questa strategia, se sei bravo, anzi, se riesci ad essere il più bravo, non ci sarà crisi che tenga. Chiaro che quindi il nostro obiettivo è diventare i migliori, e costruire un network di persone interessate a collaborare tra loro, per progetti di qualità, dove la ricerca abbia un ruolo fondamentale. I canali che sfruttiamo sono sopratutto web, ma le relazioni bisogna saperle gestire anche umanamente, è fondalmentale.



http://www.ff3300.com
Advertisements

7 commenti on “A proposito del design generativo.”

  1. Excellent post. I was checking continuously this blog and I’m impressed! Extremely helpful info specially the last part 🙂 I care for such info a lot. I was looking for this particular info for a very long time. Thank you and good luck.

  2. whatsapp ha detto:

    Inspiring story there. What occurred after?

    Thanks!

  3. thoi trang ha detto:

    Relationships: There are number ofavailable in the market!
    The show is rumored to have muttered,” Oh, what a legend. Are you always looking for new and trendy. This translated into heavy pendants, ear-rings or crotalia, and bracelets glow. They were designed to look like a Gaga wannabe crossed with an Easter bunny on crack. Pool party fashion show runway to save money.

  4. Leland ha detto:

    Have you ever thought about adding a little bit more than
    just your articles? I mean, what you say is fundamental and everything.
    However just imagine if you added some great graphics or video clips
    to give your posts more, “pop”! Your content is excellent
    but with pics and videos, this site could definitely be one of the most beneficial in its niche.

    Excellent blog!

  5. Wondering how old is the blogger of this post? I’m very open and would not mind to have an open discussion with any one of any age. Some interesting ideas here, let’s
    chat, please let me know! 🙂

  6. Lon ha detto:

    So, instead of coffee inside mug just drink beer the like stronger.
    It would have been a bit harsh of “Family Guy” to create fun of Jonathan Lipnicki but let’s
    understand that “Family Guy” makes its money by
    pushing the envelope. Make sure they watch the replays
    a couple of times, so they can keep the magnitude products just took place.

  7. 60 minutes stamina ha detto:

    Ahaa, its nice conversation regarding this
    article here at this webpage, I have read all that,
    so at this time me also commenting here.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...